Via Bibbiena 40 50142 Firenze - Tel: +39 055 7322600

Tag: protezione rete

Acronis_Cyber_Protection

Sicurezza informatica: come contrastare le minacce?

La sicurezza digitale è ormai un obbligo per tutte le aziende PMI e Micro imprese incluse

In Italia si registra un attacco informatico grave mediamente ogni cinque ore, con un trend in crescita di oltre il 90% rispetto allo scorso anno; la maggior parte degli attacchi è portata in modo casuale al fine di estorcere denaro alle organizzazioni colpite. Grosse e piccole imprese sotto attacco informatico si vedono criptare i dati e di conseguenza subiscono il blocco dell’attività, con la conseguente richiesta di riscatto per decriptare i dati e ripristinare l’operatività.

La sicurezza informatica è diventata quindi una tra le maggiori priorità di qualsiasi organizzazione aziendale perché gli attacchi sono condotti con modalità random e sfruttano lacune nelle difese informatiche delle imprese. Solo attraverso un costante processo di apprendimento e comprensione delle problematiche relative alla cybersecurity è possibile contrastare le minacce degli hacker, prima che queste diventino critiche e arrechino danni potenzialmente dannosi per la continuità aziendale.

Come aiutare le PMI e le Micro imprese a proteggersi dai rischi?

L’implementazione di misure di cybersecurity efficaci è però particolarmente impegnativa per le PMI e Micro imprese perché ci sono sempre più dispositivi collegati alle reti aziendali e sempre più persone che si collegano alla rete e ne utilizzano dati e applicazioni e non sempre le aziende hanno le risorse finanziarie e organizzative per contrastare gli attacchi informatici, che stanno diventando sempre più innovativi nello sfruttare “buchi” nelle infrastrutture IT.

Telecom srl è in prima linea e al fianco dei propri clienti per contrastare le minacce informatiche e proteggere le organizzazioni, attraverso soluzioni all’avanguardia fornite in cloud quali:

  • Backup dei dati
  • antiransomware e antimalware
  • protezione degli endpoint
  • disaster recovery e molto altro.

Se vuoi rendere sicura la tua rete aziendale e proteggere i dati aziendali contattarci, troveremo la soluzione migliore per la tua organizzazione.

ransomware-2021

Con il conflitto a quali rischi sono esposte le aziende italiane?

Il rischio di attacchi cyber per le aziende e le organizzazioni italiane

La guerra in Ucraina sta causando una serie di preoccupazioni per i risvolti che potrebbe avere in Italia e nel resto del mondo a livello di sicurezza informatica. Occorre però dire che gli attacchi hacker si sono fatti molto più frequenti e con gravi ripercussioni sull’operatività delle organizzazioni colpite ben prima del conflitto iniziato a fine Febbraio. Da oramai un paio di anni infatti, sostanzialmente con l’inizio del covid-19 e il conseguente lavoro in smart working di milioni di lavoratori, organizzazioni di cyber criminali sfruttano la debolezza delle difese informatiche delle imprese e delle pubbliche amministrazioni, per sferrare i loro attacchi cyber, il più delle volte condotti purtroppo con successo.

Il nostro Paese è stato preso di mira già dall’agosto 2021, con l’attacco alla regione Lazio, che ha segnato l’inizio degli attacchi ransomware a strutture pubbliche e private italiane, ricordiamo tra i più famosi quelli condotti contro Campari, Geox, Enel, Luxottica, Carraro, HoMobile, IGuzzini tanto per citarne qualcuno.

Osservatorio cybersecurity & data protection della School of management del Politecnico di Milano

Dalla ricerca curata dal Politecnico sul 2021 emergono però anche delle indicazioni positive, in particolare viene evidenziato come il 54% delle imprese italiane è stata in grado di trasformare l’emergenza sulla sicurezza informatica in un’opportunità, per rinnovare le proprie infrastrutture IT e per aumentare la sensibilità dei propri dipendenti sul tema della cyber security e della protezione dei dati. In particolare lo scorso anno le spese si sono concentrate prevalentemente sulla gestione dell’emergenza, e dunque le soluzioni per la protezione di ciascun dispositivo connesso alla rete (VPN) e sulle soluzioni che difendono l’infrastruttura da accessi impropri. Anche gli investimenti sul cloud e sull’analisi dei Big Data hanno maggiormente influenzato la gestione della sicurezza nelle medio grandi imprese.

Le PMI vanno sostenute nelle strategie di difesa da attacchi cyber

Purtroppo per quello che riguarda le PMI i dati dell’osservatorio sono molto meno positivi: solo il 22% ha infatti effettuato investimenti in sicurezza nel 2021, il 20% li aveva pianificati ma ha dovuto destinare il budget ad altro a causa dell’emergenza covid-19. Un terzo delle PMI invece non ha risorse finanziarie e organizzative da poter investire sulla sicurezza informatica e addirittura oltre il 25% non è interessato all’argomento cyber security.

Per far fronte all’aggravarsi del contesto generale e al rischio di un inasprimento degli attacchi informatici nei prossimi mesi, ciascuna azienda deve aumentare il proprio livello di sicurezza informatica, per prevenire potenziali minacce ed essere pronta a gestire in modo tempestivo gli effetti di attacchi portati alla propria infrastruttura IT.

Sicuramente la difesa della propria infrastruttura informatica e la protezione dell’integrità dei dati aziendali ha un costo, ma è molto inferiore a quello che potrebbe essere un riscatto e/o di un blocco operativo causato da ransomware come quello subito tante aziende che hanno sottovalutato il rischio cyber; in queste circostanze la prevenzione è infatti la miglior arma di difesa contro i cyber criminali.


La nostra azienda è da anni attenta all’evoluzione della sicurezza informatica delle aziende e ha scelto le migliori soluzioni per proteggere la rete aziendale e i dati in essa contenuti.

Se vuoi rendere sicura la tua rete aziendale e proteggere i dati aziendali contattarci, troveremo la soluzione migliore per la tua organizzazione.

Iscriviti alla newsletter telecom

Rimani sempre aggiornato sulle novità del settore

Telecom S.r.l. CCIAA Firenze n.308514 Cod.Fisc. e P.IVA 01824710485 - Reg.Soc.Trib.Firenze n.33087 - Iscr.ROC n.18407 - Sede Legale Via Bibbiena,40 50142 Firenze
Cap.Soc. € 10.400,00 int.versato - Copyright©2009 Telecom S.r.l. - Tutti i diritti riservati